informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Scrivere la tesi di economia in tre mesi? Il tempo “giusto” per la tua prova finale

Commenti disabilitati su Scrivere la tesi di economia in tre mesi? Il tempo “giusto” per la tua prova finale Studiare a Cagliari

Iniziare il percorso universitario è, sotto certi aspetti, una sfida, un cammino costituito da tanti momenti diversi. L’ultimo step, quello che forse più preoccupa la maggior parte degli studenti, è la redazione della tesi finale. Che si tratti di laurea triennale o magistrale, ti domanderai se riuscirai, ad esempio, a scrivere una tesi di economia in tre mesi.

Innanzitutto, va detto che non esiste un tempo di scrittura della tesi standard o giusto. Se, però, ti trovi nella condizione di dover scrivere la tua prova finale in poco tempo, in questa mini guida dell’Università telematica Niccolò Cusano di Cagliari cercheremo di aiutarti con dei suggerimenti ad ottimizzare i tempi di scrittura.

Per prima cosa, ricorda sempre di avere ben chiaro l’obiettivo a cui stai puntando: la laurea. Questo ti aiuterà a raccogliere tutte le energie e sarà la motivazione più forte in tutta la carriera universitaria.

Inoltre, non aver paura di sbagliare nello scrivere. Prima di redigere una bozza di testo, naturalmente, cerca e ottieni il confronto col relatore. Non esitare a chiedere informazioni e consigli e, anzi, concorda con lui la struttura e il tempo di scrittura della tesi.

Cerca di scegliere una materia che ti abbia conquistato e di costruire con il relatore un rapporto di fiducia. Lui potrebbe indirizzarti nella scelta dell’argomento e, così, avrai dimezzato i tempi di riflessione.

Contemporaneamente, puoi iniziare a stampare i moduli per l’iscrizione alla tesi e a cercare le indicazioni sulla corretta impaginazione della tesi (ad esempio i font da utilizzare e i margini del foglio da rispettare).

Scrivere una tesi di economia in tre mesi: consigli utili

Subito dopo aver trovato l’argomento e ad aver avuto il benestare del tuo relatore, procedi a stilare una scaletta per suddividere in capitoli la tua tesi.

L’idea è sempre quella di partire dal generale per arrivare al particolare. Infatti, i primi capitoli saranno un’introduzione all’argomento da te prescelto e, man mano che ti addentrerai nello specifico, avrai modo di riportare tutti tuoi studi e le tue conoscenze.

Tutto, comunque, sta nell’iniziare. Buttare giù dei concetti appena vengono in mente può essere un buon modo per fissarli senza che ti sfuggano. Saranno oggetto di rielaborazione, ma sono una buona base da cui partire.

È importante, in ogni caso, non procrastinare, ossia rimandare “a domani” quello che puoi fare oggi, se l’obiettivo, per chi è iscritto alla Facoltà di economia a Cagliari, è quello di scrivere una tesi di economia in tre mesi.

Se il tuo cruccio fisso è cercare di capire in quanto tempo scrivere la tesi, puoi pianificare il tuo lavoro con una vera e propria tabella di marcia.

Tempo di scrittura della tesi: come organizzarsi

Se devi scrivere la tua tesi economia in tre mesi, comincia pensando al fatto che si tratta di 12 settimane e calcola, a ritroso, il giorno preciso in cui cominciare a farlo.

Prendilo come un impegno full time, proprio come un lavoro di 8 ore al giorno. Dedica alla stesura 4 ore la mattina e 4 il pomeriggio, dal lunedì al venerdì, concedendoti una piccola pausa ogni ora. Ti servirà a svagarti al momento giusto senza il rischio di distarti mentre scrivi.

Poi scegli se impegnare anche un giorno del week end e lasciarti comunque libero almeno un giorno a settimana o, se preferisci, scrivere mezza giornata il sabato e mezza la domenica.

Per velocizzare il tempo in cui scrivere la tesi, puoi sempre consultare le bibliografie di tesi simili alla tua attraverso materiali che puoi reperire sia online che nelle biblioteche.

Una volta trovata l’impostazione che vuoi dare al tuo lavoro, inizia la fase della scrittura vera e propria. Cerca di concentrarti su un capitolo alla volta e di tracciare, man mano che scrivi, tutte le citazioni che usi. In questo modo la bibliografia è già fatta.

Ogni giorno che ricominci a lavorare, rileggi quanto fatto il giorno precedente. A mente fresca puoi capire se ci sono degli errori da correggere e se preferisci modificare qualcosa.

È importante, poi, inviare al tuo relatore ogni capitolo una volta terminato. Se ci sono delle osservazioni da parte sua, puoi integrarle fino a quando il capitolo non sarà ok. Così potrai procedere senza più metterci mano.

Quando avrai ultimato il tuo lavoro, cerca di farne un riassunto rifacendoti alla scaletta degli gli argomenti. Una volta finito, ripeti a voce alta quanto scritto. Sarà facile ripeterlo davanti alla Commissione senza troppi sforzi.

Infine, se richiesto, puoi preparare una presentazione molto semplice e schematica, con immagini e frasi chiave che facciano da guida alla presentazione. Sarebbe ideale impostarlo mentre scrivi la tesi, segnando i concetti fondamentali dei capitoli. Basterà alla fine solo sistemare, togliere e/o aggiungere qualche slide.

Tutto sommato, non è difficile scrivere una tesi economia in tre mesi. Bastano solo costanza e buona volontà.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali