informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come si studia ingegneria all’università? Ecco quello che devi sapere

Commenti disabilitati su Come si studia ingegneria all’università? Ecco quello che devi sapere Studiare a Cagliari

L’approccio con le materie ad indirizzo ingegneristico può rivelarsi in alcuni casi ostico, soprattutto quando non si ha la minima idea di come si studia ingegneria all’università.

Per quanto l’ambito offra numerosi sbocchi occupazionali post-laurea, in svariati settori del mercato professionale, si tratta di percorsi di studio basati su materie tecnico-scientifiche, per cui piuttosto impegnative.

Ecco il motivo per il quale è importante approcciarsi all’ingegneria nel modo giusto, ed ecco perché abbiamo deciso di raccogliere in questo post alcuni consigli efficaci per essere produttivi nello studio della fisica, della chimica e della matematica …

Prima di addentrarci nell’ambito dei suggerimenti per sviluppare un metodo di studio efficace per la materia è d’obbligo una breve panoramica; partiamo dalla definizione presente sul sito Wikipedia, che riportiamo di seguito:

“disciplina, a forte connotazione tecnico-scientifica, che ha come obiettivo l’applicazione di conoscenze e risultati delle scienze matematiche, fisiche e naturali per produrre sistemi e soluzioni in grado di soddisfare esigenze tecniche e materiali della società attraverso le fasi della progettazione, realizzazione e gestione degli stessi. Applicando in questo senso le norme tecniche, fornisce metodologie, progetti e specifiche per la progettazione, realizzazione e gestione di un bene fisico, un prodotto o un servizio più o meno complesso, e più generalmente per lo sviluppo e il controllo di un processo industriale con un opportuno sistema.”

Studiare ingegneria online

Come accennato nel corso del paragrafo introduttivo l’ingegneria è una materia tecnica, per cui anche piuttosto impegnativa dal punto di vista dell’apprendimento.

Dal momento che l’attuale contesto sociale è caratterizzato da ritmi piuttosto serrati, e dal momento che molti studenti, giovani e meno giovani, sono costretti a fare i salti mortali per conciliare lo studio con un lavoro, il primo suggerimento è quello di iscriversi a un corso di laurea online.

La metodologia formativa e-learning agevola il conseguimento di una laurea, dal punto di vista pratico-logistico, e offre la possibilità di specializzarsi ad un bacino molto più ampio di studenti.

Analizziamo i vantaggi legati alla frequentazione di un corso di laurea in ingegneria online.

Il primo riguarda la flessibilità.
Ogni studente può decidere autonomamente le tempistiche dello studio; non esistono orari da rispettare e non è neppure previso l’obbligo di presenza in aula.
Tutto si svolge attraverso una piattaforma telematica innovativa, contenente e-book, slides, manuali, test di verifica e tutto il materiale necessario per lo studio.
All’interno della piattaforma sono inoltre disponibili le video lezioni in streaming che, in quanto pre-registrate, possono essere ascoltate in qualsiasi momento della giornata.
Il dettaglio, apparentemente banale, consente allo studente di ascoltare e riascoltare la stessa lezione, o un particolare passaggio, così da non rischiare di perdere concetti importanti come spesso accade durante le lezioni in aula.

Un altro dettaglio importante riguarda il supporto online garantito da tutor e docenti, che essendo basato su sistemi di messaggistica istantanea e chat risulta decisamente più rapido e immediato dell’incontro vis à vis.

I corsi

Ecco nel dettaglio la proposta formativa relativa all’indirizzo ingegneristico attivata dall’Università Telematica Niccolò Cusano di Cagliari:

– Corso di laurea triennale in Ingegneria Civile – curriculum strutture
– Corso di laurea triennale in Ingegneria Civile – curriculum edilizia
– Corso di laurea triennale in Ingegneria Industriale – curriculum agroindustriale
– Corso di laurea triennale in Ingegneria Industriale – curriculum biomedico
– Corso di laurea triennale in Ingegneria Industriale – curriculum gestionale
– Corso di laurea triennale in Ingegneria Industriale – curriculum elettronico
– Corso di laurea triennale in Ingegneria Industriale – curriculum meccanico
– Corso di laurea magistrale in Ingegneria Civile
– Corso di laurea magistrale in Ingegneria Elettronica
– Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica – curriculum produzione e gestione
– Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica – curriculum automotive
– Corso di laurea magistrale in Ingegneria Meccanica – curriculum progettazione

come studiare ingegneria

Come studiare ingegneria all’università

Qualunque sia l’indirizzo di studi che hai scelto, per diventare ingegnere è fondamentale acquisire solide basi sulle quali costruire una carriera brillante e di successo.

Impegno e motivazione sono due elementi essenziali per superare gli esami; tuttavia esistono alcune abitudini e alcuni accorgimenti che contribuiscono a rendere più efficace lo studio delle materie ingegneristiche.
L’Unicusano di Cagliari li ha raccolti nei paragrafi che seguono.

1 – Metodo di studio

Partiamo da quella che rappresenta la base di una carriera universitaria brillante, ovvero un metodo di studio allineato alle personali attitudini ed esigenze.

Non essendo possibile individuare una metodologia universale, adatta a tutti gli studenti, ti indicheremo qualche linea guida di carattere generale per affrontare le materie dell’indirizzo ingegneristico con il giusto approccio.

Il primo step consiste nell’elaborare una tabella di marcia, che scandisca i ritmi dello studio fino al giorno previsto per l’esame; ciò significa che bisogna calcolare i giorni disponibili fino alla data della prova e suddividere gli argomenti da studiare per il tempo a disposizione.
È importante che il planning risulti il più possibile realistico, ovvero allineato agli impegni quotidiani, e che includa un margine per gli eventuali imprevisti.
Per essere efficace lo strumento deve prevedere tempistiche per la fase di ripasso e per gli approfondimenti degli argomenti più complessi.

Generalmente, in un buon metodo di studio rientrano anche quei piccoli stratagemmi che consentono di memorizzare e assimilare più rapidamente concetti e nozioni.
Tra gli strumenti più efficaci rientrano schemi e mappe mentali, che attraverso la sintesi agevolano sia la fase di apprendimento che quella del ripasso.
A seconda delle personali preferenze è possibile scegliere tra le tradizionali schematizzazioni, realizzate su fogli di carta, e le numerose app che permettono una più rapida elaborazione in digitale.

Concludiamo il paragrafo con un presupposto indispensabile per rendere produttiva qualsiasi tipologia di metodologia: la gestione del tempo e la rigidità nel rispettare le tempistiche dettate dal planning.

2 – Seguire le lezioni

Una delle risposte più scontate alla domanda ‘come studiare ingegneria’ è: seguendo attentamente le lezioni.

Per chi frequenta un’università tradizionale il discorso è leggermente più impegnativo, in quanto prevede la presenza in aula e la capacità di appuntare velocemente i concetti più importanti spiegati dal docente.

Per chi invece è iscritto a un corso di laurea online è tutto più semplice in quanto lo studente può ascoltare le lezioni in streaming, in qualsiasi momento della giornata.
Tra l’altro, la possibilità di mettere in pausa e/o riavvolgere per ascoltare più volte un medesimo passaggio permette di non perdere concetti fondamentali per la comprensione di determinati argomenti.

In entrambi i casi l’ascolto delle lezioni è un presupposto fondamentale per uno studio produttivo.

3 – Eliminare le distrazioni

Tabelle di marcia, gestione del tempo, organizzazione e qualunque altra tipologia di suggerimento o metodologia per studiare bene l’ingegneria deve essere basato su un presupposto fondamentale: la concentrazione, ovvero sull’eliminazione delle distrazioni.

Sappiamo bene che gli elementi di disturbo sono sempre in agguato; le notifiche del cellulare, i genitori che entrano in camera continuamente, gli amici che telefonano per chiacchierare: sono alcuni dei motivi per i quali ci si ritrova ad interrompere continuamente lo studio.
Il risultato è deleterio, sia per quanto riguarda la qualità dell’apprendimento e sia per il dilungarsi delle tempistiche necessarie per assimilare un concetto.

Per evitare che ciò accada è importante creare le condizioni ideali per non essere interrotti: lasciare il telefono in un’altra stanza, lontano da occhi e orecchie, chiedere ai conviventi di non disturbare e scegliere un ambiente nel quale non ci siano elementi di distrazione (tv, dispositivi digitali ecc.).

Ora che sai come si studia ingegneria non ti resta che rimboccarti le maniche e iniziare ad impostare il tuo metodo di studio seguento i nostri consigli.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali